REGIONE LOMBARDIA: Contributo a fondo perduto fino al 60% a sostegno delle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi.

 

Descrizione completa del bando

La Regione Lombardia ha avviato un percorso di sostegno e supporto all’ecosistema regionale della R&I sostenendo il paradigma dell’innovazione aperta e confronto collaborativo tra centri di ricerca, università, imprese e amministrazioni pubbliche.

Il bando promuove progetti strategici di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale di particolare valore aggiunto e rilevanza in termini di potenziamento della capacità competitiva e attrattiva del territorio lombardo.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare del sostegno:

– partenariati composti da imprese (Grandi imprese, MPMI anche a partecipazione pubblica) organismi di ricerca e diffusione della conoscenza pubblici e privati, ivi comprese Università, istituti di ricerca e IRCCS.

Inoltre, possono presentare domanda Partenariati formalizzati mediante specifico Accordo di partenariato e composti da un minimo di tre soggetti e fino a un massimo di otto soggetti. All’interno del Partenariato deve essere presente almeno una PMI e almeno un organismo di ricerca. Tutti i partner del partenariato devono essere autonomi tra loro.

Tipologia di spese ammissibili

Per la realizzazione delle finalità del bando, ciascun Progetto di R&S deve svilupparsi in una delle 7 Aree di Specializzazione della “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione” S3:

1. Aerospazio;

2. Agroalimentare;

3. Eco-industria;

4. Industrie creative e culturali;

5. Industria della Salute;

6. Manifatturiero Avanzato;

7. Mobilità sostenibile oppure all’Area trasversale di sviluppo: smart cities and communities.

Sono ammissibili a contributo le spese sostenute per la realizzazione del progetto.

Le macro-categorie di spesa oggetto dell’agevolazione sono le seguenti:

-Spese di personale: Ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto (ad esclusione dei tirocini/stage);

– Costi relativi a strumentazioni e attrezzature strumenti e attrezzature specifiche, nuove di fabbrica, strettamente correlate alla realizzazione del progetto, altri costi diretti: costi dei materiali, forniture e altri prodotti, inclusi componenti, semilavorati e loro lavorazioni, acquisiti da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, per la realizzazione fisica di prototipi, dimostratori e/o impianti pilota, e prodotti analoghi direttamente imputabili al progetto di R&S;

– Immobili (solo fabbricati) sono considerati ammissibili unicamente i costi di ammortamento corrispondenti alla durata del progetto, calcolati secondo principi contabili generalmente accettati. In questa voce di costo non rientrano i costi per terreni;

– Costi di ricerca contrattuale, le conoscenze e brevetti  acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto di R&S;

– Costi indiretti, spese generali supplementari

Entità e forma dell’agevolazione

Il bando è finanziato con risorse di:

– Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale;

– Regione Lombardia;

– Stato Italiano.

L’agevolazione si configura come Contributo a fondo perduto secondo le seguenti aliquote:

INTENSITA’ DI AIUTO MASSIMA Micro/piccola impresa Media impresa Grande impresa OdR(Organismi di ricerca)
Ricerca industriale 60% 50% 40% 40%
Sviluppo sperimentale 60% 50% 40% 40%

I progetti devono prevedere investimenti complessivi (spese ammesse) pari ad almeno € 5.000.000.

Per ciascun Progetto di R&S potrà essere concesso complessivamente un contributo massimo pari a € 5.000.000.

Scadenza

Le domande di sostegno devono essere presentate entro le ore 15:00 del 28 marzo 2019.